Ascolta il podcast su Radio Montecarlo


Ascolta la rubrica Misteri Bestiali su Radiobau


Aiuta la crescita
di questo portale acquistando

Luoghi di Forza

di Isabella Dalla Vecchia
e Sergio Succu

Sperling & Kupfer

Un libro che coniuga miti del passato con studi scientifici moderni alla scoperta delle energie benefiche e immortali

PER SAPERNE DI PIU'

Tutto è energia

Il libro analizza i luoghi ad alta energia potenziati dagli elementi naturali. L’uomo da sempre si è sentito di aver perso l'immortalità, come essere caduto dal suo essere divino in un mondo ostile, deve sacrificare la propria vita per la sopravvivenza della propria specie. E' giunto il momento di ritrovare l'eternità perduta e tornare allo stato divino.
Oggi è il momento giusto perchè finalmente scienza e mistero trovano una comune strada e un comune intento, quello della ricerca della nostra anima, indistruttibile ed eterna.



Misteri Bestiali è un progetto Radiobau - OIPA - Luoghi Misteriosi

CANE

Il cane sventurato

Bobbio (PC) - Ponte Vecchio

Peccato che il primo essere che passò fu un cane (poverino!). Si dice che nella cripta della Chiesa di San Colombano ci siano ancora le orme dello stesso sventurato animale

Il ponte costruito dal diavolo

Vobbia (GE) - Ponte di Zan

La leggenda dice essere stato costruito dal diavolo in cambio della prima anima che lo avrebbe oltrepassato a lavori ultimati, ma chi per primo passò fu un povero cane...

CAVALLO

La leggenda del cavallo d'oro

Novara - Il castello

Esiste una leggenda che riguarda l'esistenza di un cavallo d'oro disegnato addirittura dallo stesso Leonardo da Vinci.

La leggenda dei cavalli d'argento e il tesoro nascosto

Trevi (PG) - Chiesa di Santo Stefano in Manciano

Si dice che i monaci che abitavano l’abbazia possedevano una grande quantità di argento, tale da ferrare gli zoccoli dei cavalli con ferri del prezioso metallo. Inoltre ornavano i finimenti e le staffe con fibbie in argento...

COLOMBA

Il luogo indicato da una colomba

Bologna - Rotonda di Santa Maria del Monte

La Madonna del Monte fu anche Santuario, la cui origine si fa risalire ad una nobildonna, Picciola dei Piatesi, che lo costruì e che, secondo la leggenda, vide una colomba che ne delimitò l’area circolare.

L'abbazia istituita da una colomba

Chiaravalle della Colomba (PR) - Abbazia

Pare che una colomba, davanti agli occhi stupefatti dei monaci, abbia volteggiato a lungo in un'unica zona, delineando il perimetro dell'abbazia con delle pagiuzze.

DRAGO

La costola del drago

Atessa (CH) - Chiesa di S. Leucio

Secondo la leggenda Atessa era in principio formata da due città Ate e Tixa, separate da una valle paludosa nella quale abitava un temutissimo e pericolosissimo drago.

La Rocca del Drago

Aspromonte

La leggenda narra che la Rocca fosse la dimora, appunto, di un drago, custode di un tesoro, che passava il tempo a terrorizzare gli abitanti della zona: ogni volta che aveva fame se la gente non lo accontentava, dava ordine di portare i bambini al suo cospetto per poi divorarli!

San Mercuriale e il drago

Forlì - Abbazia di San Mercuriale

Mercuriale viene rappresentato sempre con un drago ai piedi, perché la leggenda vuole che in seguito ai falliti tentativi di molti cavalieri nell’uccidere un tremendo drago, lui riuscì ad ammansirlo e avvolgendolo nella stola pastorale lo gettò in un pozzo da cui mai ritornò

La costola del drago

Almenno San Salvatore (BG) - Chiesa di San Giorgio

Questa chiesa conserva una grossa "costola di un drago". Questa "reliquia" presente nella chiesa fin da tempi antichi, dovrebbe essere un osso di balena, ma la leggenda dice che sia appartenuta ad un drago...

La strana costola che pende dal soffitto

Paladina (BG) - Santuario Natività della Beata Vergine

La leggenda legata a questo grande osso dice che fosse appartenuta a un drago che disseminava terrore nel circondario...

L'invasione dei draghi

Ragusa - Chiesa di S.Giorgio

All'interno presenta infatti numerosissime ossa di coccodrillo, che pare avessero invaso il territorio, proveniendo quasi sicuramente dall'Africa

GRU

L'istinto protettivo della gru

Portogruaro (VE) - La città

Ancora una volta l'uomo prende spunto ed esempio dalla perfezione degli animali!

MAIALE

La sacra fonte che donò la vista

Civate (LC ) - L'Eremo di San Pietro al Monte

La leggenda narra che suo figlio, Adelchi, durante una partita di caccia, stava inseguendo un cinghiale fin dentro una chiesetta sita su questo monte...

Il ponte del diavolo e il maiale

Borgo a Mozzano (LU) - Il Ponte della Maddalena

Decise allora di chiedere un piccolo aiuto al Demonio che gli promise la fine del ponte in una notte in cambio dell'anima del primo passante che avrebbe oltrepassato il ponte la mattina dopo. L'uomo accettò ma fece in modo che ad attraversare il ponte fu un maiale.

ORSO

La leggenda dell'orso ammansito

Sant'Olcese (GE) - La città

Il miracolo di Sant'Olcese, paesino in provincia di Genova che prende il nome dal vescovo francese vissuto nel 400. A lui è attribuito uno straordinario episodio: quello di aver addomesticato un orso che terrorizzava la gente del posto...

RAGNO

La leggenda del pastore Camotio e della ragnatela

Palmanova (UD) - La città

Mentre erano in attesa che la pioggia cessasse, una ragnatela cadde dal soffitto posizionandosi perfettamente davanti a loro. Ed ecco che ebbero come un’illuminazione per il progetto della futura fortezza...

SERPENTE

Il Bes Galilì custode del Sercol

Nuvolera (BS) - El Sercol

Il Bes Galilì viene rappresentato come un rettile dalle dimensioni variabili con una sorta di escrescenza sul capo, simile alla cresta del gallo, da cui il nome. I suoi occhi hanno il potere di ipnotizzare le vittime o addirittura di pietrificarle.

Il sogno di Re Desiderio

Capestrano (AQ) - Chiesa di San Pietro ad Oratorium

Vuole la leggenda che il re, stanco in seguito ad una battuta di caccia, si fosse addormentato presso il fiume Leno e avesse sognato un serpente che gli si attorcigliava attorno al capo, fatto peraltro che si stava realizzando realmente in quel momento.

TORO

La campana scacciademoni

Ortisei (BZ) - Chiesa di S.Giacomo

La campana magica degli Stetteneck utilizzata per disperdere i temporali, fu persa in concomitanza alla rovina del castello, ma fu in seguito ritrovata da un toro che la dissotterrò con le corna.

 

Misteri Bestiali

E' un'iniziativa Radiobau, OIPA e Luoghi Misteriosi

da un'idea di Isabella Dalla Vecchia e Davide Cavalieri