PERCHÈ IL GATTO SI CHIAMA “GATTO”?

 Il termine deriva da “cattus” ovvero “catturare” utilizzato dagli antichi romani per chiamare tutti i mici

antiche tradizioni

in egitto veniva chiamato “myeu” in grecia “ailouros” ovvero colui che muove la coda. i romani invece preferivano identificarlo con ciò a cui “gli serviva” ovvero catturare i topi

VAI A VEDERE GLI altri ARTICOLI SUI GATTI

Si chiama Castel Corno il castello trentino la cui leggenda narra di un tesoro nascosto difeso da un gatto nero. Di questo luogo non rimane più nulla se non affascinanti leggende, storie di banditi, vicende di spiriti che ancora oggi aleggiano attorno alle fredde mura. Una leggenda narra di un cavaliere, tale Corrado di Seiano che giunto fino a qui avrebbe inntiche il gatto dovrebbe essere un siamese in quanto questa razza era la prescelta come guardiana di templi e palazzi. Questo spiegherebbe i loro “difetti” fisici quali occhi strabici e la coda attorcigliata. Lo sguardo diveniva per l’appunto tale in seguito al continuo fissare dei tesori per aversi sempre sott’occhio, mentre la forma della coda era il risultato dal fatto che con essa ne avvolgevano i forzieri. Se avete un gatto siamese in casa, servitelo nel migliore dei modi, potrebbe rivelarvi un giorno il luogo dove in un lontano passato custodiva il suo personale tesoro!

Sembra che il gatto siamese sia il preferito a custodire i tesori

Sostieni il progetto acquistatndo il nostro libro

Office Location

1235 Divi St. #125, San Francisco, CA

Open Hours

M-F: 8am – 6pm, S-S, 9am – 1pm

Email

info@divicarpentry.com